Tutte le strade portano a Roma…

Questo articolo è stato letto: 1781 volte !

E così, vittime dell’ipnosi perfetta delle bollicine del prosecco, mappa web alla mano, abbiamo speso una domenica pomeriggio e fantasticare su percorsi, soste, popolazioni, paesi, alloggi.

Tenendo fede, di massima, al progetto di circa 500 km/giorno ecco su “carta” quello che sarà “il viaggio”.
Salendo Finlandia, sfruttando l’imbarco da Rostock ed il conseguente riposo nelle 29 ore di navigazione, scendendo Norvegia, su e giù per i fiordi, cercando di conservare qualche giorno in vista del ritorno alla routine

Non molto il tempo giù dalla sella, poche le ore in abiti borghesi, fuori dalle tute: di certo un viaggio scevro da foto nel centro storico, da passeggiate, mostre e musei: strada, paesaggi, sole, vento, forse la pioggia; una cucina che cambia ad ogni confine, facce da guardare, persone con cui parlare, storie di cui scrivere, di certo momenti da ricordare.

Le bollicine nella flute emergono come i pensieri, sparati in superficie dall’urgenza interiore di andare, fare, viaggiare. E così le parole, le pagine web, le risa fra un progetto e l’altro, tutto si rimescola fino a comporre un puzzle che via via prende la forma sperata: tanti insperati, difficoltosi incastri da ritrovare.

Abbiamo cominciato a proporre il sito, a stringere con qualche sponsor, a mandare e-mail, a stampare adesivi. Il viaggio, in qualche modo, è, già da oggi, da ieri anzi.


Visualizza Roma – Capo Nord – Roma in una mappa di dimensioni maggiori

Massimo

P.S.
So che la promessa che ho fatto non è stata presa sul serio.
Non russare e non parlare fino a notte fonda… maddddai…..

Questo articolo è stato letto: 1781 volte !

About Massimo

Massimo Soldini 25/03/1979
This entry was posted in Il viaggio and tagged , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Tutte le strade portano a Roma…

  1. Gianluca says:

    Grande Massimo, Capo Nord l’ho sempre desiderata… Un sogno diventato rimpianto per non averlo mai esaudito. Ma in futuro chissà… Mai dire mai. In bocca al lupo!
    Gianluca

  2. Massimo says:

    Crepi il lupo!in qualche modo sarete tutti con noi:sperando di ruscire ad aggiornare il blog costantemente durante il viaggio… Aspetto commenti . Per ora un grande grazie. A presto Gianluca.

  3. Lautzi says:

    Non e’ facile lasciare un commento per due AMICI, due pilastri di Bikersnews, due persone con cui condividi una passione tanto grande da fargli decidere di partire per una esperienza di vita come un viaggio così bello e così impegnativo.
    Il primo sentimento che si prova e’ quello di invidia, che ti fa pensare di mollare tutto ed unirti a loro, ma non e’ facile…. Il lavoro, la famiglia, gli impegni quotidiani, l’impatto economico, il tempo, l’incertezza sulla durezza delle tappe… loro non ci hanno pensato e lo faranno.
    Facile a dirsi ma non sono in tanti a riuscire ad organizzare una trasferta in moto, che più che un viaggio e’ una fortissima esperienza che ricordi a vita ma che inevitabilmente ti porterà a confrontarti con te stesso ad ogni chilometro, ad ogni curva, ad ogni imprevisto. Un viaggio impegnativo e faticoso che ti permette di vantarti di aver fatto qualcosa che non molti motociclisti sono in grado di sopportare.
    Le preoccupazioni sono tante ma la passione ed il cuore faranno la loro parte e vi permetteranno di tornare arricchiti e di poter raccontare e ricordare momenti che faranno di voi Uomini di quelli con la “U”, di quelli a cui devi rispetto perche “loro sono partiti”, “loro lo hanno fatto”…. Hanno fatto ciò che ogni vero motociclista in cuor suo vorrebbe, ma non ha le “palle” di mettere in pratica, mollare tutto e tutti per dare libero sfogo alla passione che scorre nelle vene.
    Avete tutta la mia stima ed amicizia e per quanto posso, darò, per tutta la durata del viaggio, la massima visibilità con uno spazio giornaliero su Bikersnews.it dedicato soltanto a voi.
    In bocca al lupo ragazzi e fategli vedere come va in moto un Italiano .

Lascia un Commento