Benzina e nord europa

Questo articolo è stato letto: 4643 volte !

Giancarlo Davite ci aveva scritto durante i giorni precedenti al nostro viaggio. Durante invece ci ha sostenuto con commenti agli articoli ed e-mail: ne è nata una sorta di collaborazione a distanza.
Mancano pochi mesi alla sua impresa è sono felice di poter ancora essere utile..

ciao Massimo,
sono impegnatissimo con la pianificazione del viaggio a capo nord, noi a differenza vostra faremo per quanto più possibile via terra a salire dritti per dritti cercando di arrivare a capo nord nel più breve tempo possibile (genova rostock copenhagen stoccolma lulea e capo nord 4000 KM)  a scendere invece fiordi norvegesi, ovviamente isole lofoten, fino Kristiansand la pianificazione è su circa 20 giorni totali con una elasticità di + 3 giorni max da dividere a seconda del clima……. partenza 28 maggio giorno più giorno meno….
Ti scrivo soppratutto perche non riesco a trovare siti attendibili al riguardo di stazioni di servizio nella parte nord (dopo lulea diciamo) quindi vorrei saper e se tu hai qualche sito che hai usato per la pianificazione sia in terra finlandese, norvegese eventualmente anche svedese mi rendo conto che non hai fatto la nostra stessa strada a salire ma sicuramente un buon consiglio riuscirai a darmelo.
Ti ringrazio anticipatamente e poi al ritorno posterò le foto e ti faro avere il link se interessato.
Ciao Giancarlo

Ciao Giancarlo, felice di ri-leggerti !!
Come sai non abbiamo percorso, per scelta, la Svezia; rispetto a quelle zone quindi non ho indicazioni da darti.
In linea generale ti consiglio, soprattutto se non partirai in solitaria, di portare con te un tubo utile ad un eventuale travaso di benzina oppure una “pompa a mano” di cui dovresti trovare una foto in uno degli articoli “armi e bagagli” qui sul sito RCN.
Tieni in considerazione che il distributore di benzina più vicino alla mitica rupe di Capo nord è circa a 30 km se non erro, diciamo a circa 6-10 km dal campeggio di Honningsvag, procedendo verso i punti di imbarco/ufficio turistico.
Discendendo dalla Norvegia, come avrete letto qui, tenete presenti i lunghi tunnel e le strade molto dissestate: km di sterrati SERI a meno che non abbiamo risolto che e che quella da noi incontrata fosse una condizione temporanea (dubito..era diffusa per molti km a nord Norvegia).
Benzina mediamente molto costosa, siamo attorno ai 2 € /litro.
In linea di massima troverete distributori via via più fitti procedendo verso sud: nella parte alta della penisola devi considerare che ci sono zone dove un distributore dista dal precedente anche 90 km!
Consiglio pratico: quando sei a mezzo serbatoio ed incontri una stazione: rifornisci, non rischiare di aspettare!
Puntando alle isole Lofoten fai sempre attenzione ai punti dove imbarcherai anche se microscopici attracchi: spesso a margine ci sono pompe di benzina piccolissime prese d’assalto da tipi che fanno rifornimento ( decine di taniche ) per motoscafi ed imbarcazioni varie.
L’unico punto che ci mise in difficoltà fu il “finale” della Finlandia che però non percorrerai: lì percorremmo anche 150 km senza pompe benzina.
In media credo ogni moto abbia circa 16 litri di carburante: conoscendo il consumo medio comincia da ora ad allenarti per capire il chilometraggio massimo.

Alle pompe di benzina troverai benzine con un numero di ottani differente dal comune.
Potrai scegliere ma il consiglio, sempre per esperienza, è “poca spesa e tanta resa”: mi pare che la “comune” benzine verde sia siglata come E10.
Non sconvolgere la moto costringendola a carburare (Sempre abbia centralina) differentemente oltre che per temperatura ed altitudine anche per benzine differenti.
Ti SCONSIGLIO, magari stupendoti, di portare con te riserve carburante: o porti una tanica di tipo 5 litri oppure è inutile e sprecheresti spazio ESSENZIALE per altre cose nelle varie borse: se sbagli i calcoli o se sei sfortunato infatti non sarà certo una bottiglia di benzina a salvarti facendoti percorrere 20/25 km.
Un buon navigatore aggiornato può essere utile ma fai attenzione a fattori non trascurabili:
  • le pompe non sono sempre segnalate.
  • Spesso per raggiungere una “fantomatica” pompa rischi di percorrere più km del previsto. Troppi di più.
  • Fai attenzione ad impostare la pianificazione percorso eventuale usando l’opzione “percorso più breve”: a noi è capitato di percorrere passi di montagna proibitivi, neve e nebbia  compresa.
Ti distrarrai a guardare paesaggi, fare foto, studiare animali, ad impegnarti alla guida: il distributore di benzina è la tua Mecca.
A proposito di strade molto a nord: attento perché oltre il circolo polare artico trovi, sui passi di montagna ma anche molto più in basso, neve a bordo ed a volte su strada.
Considera anche che tu avrai circa 15 gg di anticipo rispetto al nostro viaggio e che, credimi, il sole di 24 ore aiuta tanto.
Ultima informazione, spero utile: la carta di credito è fondamentale visto che in in Norvegia ti troveresti anche a dover cambiare i soldi: viene accettata praticamente ovunque ed usandola eviterai operazioni di apri/chiudi con le giacca. Visto il freddo ed i vari oggetti con cui armeggiare non è poco.
Massimo

Questo articolo è stato letto: 4643 volte !

About Massimo

Massimo Soldini 25/03/1979
This entry was posted in Armi e bagagli, Mototurismo and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Benzina e nord europa

  1. Pingback: max

Lascia un Commento