Helsinki – Viitasaari

Questo articolo è stato letto: 2060 volte !

Helsinki – Viitasaari

Visualizzazione ingrandita della mappa

Giungono notizie dal fronte, tramite segnali di fumo e piccioni viaggiatori.

I nostri prodi hanno cambiato programma, rispetto al preventivato.
Forse attratti dalle renne che rigurgitano, forse per colpa di una strada sbagliata, sono al fin giunti in tale amena località chiamata Viitasaari.
Ridente villaggio nella provincia Finlandia occidentale della regione Finlandia centrale (si, sono strani questi Finlandesi), locato lungo la Blue Road (la superstrada 77), è famoso per la caccia, la pesca, gli sport invernali e le rapide famose in tutto il mondo (!?)… Vanta BEN 7.429 abitanti TUTTI entusiasti di accogliere a braccia aperte i nostri compatrioti.

Attenti all'alce

I paesaggi sono da urlo… tanti laghi, foreste e campi fioriti.
Le strade sono ottime e gratuite, ma i limiti di velocità sono un pò bassi a causa di lavori e incroci (80km/h).
Si notano ovunque cartelli di “attenti all’alce” , ma di alci neanche l’ombra. Temo sia troppo caldo per loro… oppure temono i nostri affamati amici !!
In compenso pare ci siano un sacco di branchi di motociclisti felici a briglia sciolta, che scorrazzano per quelle lande, salutando incuriositi.

Visto che si sono riposati poco, durante le 30 ore (!!) di pigrizia sulla nave, i prodi hanno subito trovato un ridente Bed&Breakfast dove, con 30 euro a persona, passeranno la nottata, sperando che i troll non se li mangino.

Per ora è tutto.
Leo

Aggiornamento del 18/06/2011
leggi qui

Questo articolo è stato letto: 2060 volte !

This entry was posted in Il viaggio and tagged , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Helsinki – Viitasaari

  1. Massimo says:

    Dagli sms tirare fuori un testo carino e completo è vera impresa. questo viaggio è anche tuo, Grazie per l’aiuto fondamentale Leo.
    In nottata scrivo le due tappe e mando foto, sperando nella wifi dell’hotel di rovaniemi, paese di babbo natale. Ho capito perché il simpatico vecchio se ne va in giro per il mondo per consegnare regali: qui c’è freddo e vuoto pneumatico.
    Ciao, vado in sauna.

  2. Maria Rosaria says:

    ciao Vittò, ti riscrivo il messaggio di tuo padre che distrattamente nn ho inviato.
    Era Mercoledì pomeriggio e dopo aver visto sulla mappa il percorso che stavate facendo l’ho invitato a scriverti qualcosa….” Ora sono più tranquillo perchè so che sei ferma in mare…. ma attenta alle balene!!! Comunque dalle notizie che ricevo so che va tutto bene e sono contento. Un saluto a Massimo e ad Emanuela , un abbraccio a te e a David tuo papà e da mamma
    Forse c’era qualcos’altro ma non ricordo bene
    Oggi ti ho sentita contenta e questo non può che farci felici…
    ora mi faccio un giro per gli ultimi aggiornamenti… un abbraccio a tutti zia Rosaria

    • Massimo says:

      saluti anche da parte nostra. Vi pensiamo sempre !

      per gli aggiornamenti c’è da attendere la notte visto che è l’unico momento libero quando , fra le altre cose, si trova la connessione ad internet.

      un caro saluto ed un arrivederci.

      P.S.
      le balene ce le grigliamo… (sempre riuscendo a vederne una…)
      daje Sor Mario !!
      Prima della fine dell’estate veniamo a trovarvi eh. Più che una prmessa è una minaccia
      :-)

Lascia un Commento